Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Storia del cinema

Oggetto:

Film History

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice dell'attività didattica
SCF0449
Docente
Andrea Giaime Alonge (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea triennale in DAMS
Anno
1° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
12
SSD dell'attività didattica
L-ART/06 - cinema, fotografia e televisione
Modalità di erogazione
Mista
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi


Il corso punta a familiarizzare gli studenti con i fondamenti del linguaggio cinematografico e dell'analisi del film, e a presentare la storia del cinema nelle sue linee di fondo, dalle origini agli anni Ottanta.


The course will introduce the students to the main concepts in film language and film analysis, and will outline the main currents and authors in the history of cinema, from its origins to the eighties.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi


Conoscenza dei fondamenti del linguaggio cinematografico e della storia del cinema nelle sue linee generali. 


Knowledge of the key concepts in film language and film history.

Oggetto:

Modalità di insegnamento


Si prevede che il corso sia erogato in modalità mista con parte delle lezioni e dei materiali on line e alcune attività in presenza. La modalità di erogazione potrà subire cambiamenti in relazione alle disposizioni di ateneo e alla normativa vigente.


The course is expected to be delivered in a mixed mode with some on line lessons and some e-learning activities joined with live lectures . The teaching method may undergo changes in relation to the university measures and current legislation.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento


L'esame prevede un colloquio articolato per verificare che lo studente abbia un'adeguata padronanza delle principali questioni tecniche, teoriche e storiche relative al corso, dimostrando di conoscere i libri e i film  del programma.


The exam is an interview aimed at verifying that the student knows all the main technical, theoretical and historical questions discussed during the course, showing a substantial knowledge of all the books and films listed respectively in the bibliography and in the viewing list.

Oggetto:

Attività di supporto

 



Inserire qui il testo in inglese (massimo 4000 caratteri). Non eliminare l’indicazione “English” tra le parentesi quadre; è necessaria per la creazione dell’etichetta di visualizzazione del testo in inglese. Una volta inseriti i testi eliminare queste indicazioni in modo che non risultino visibili agli studenti.

Oggetto:

Programma

1) Il linguaggio cinematografico.

2) La storia del cinema: principali autori, correnti e cinematografie nazionali, dalle origini agli anni Ottanta.



1) Film language.

2) Film history: main authors, currents and national schools, from the origins to the eighties.


Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

BIbliografia

a) G. Alonge, Il cinema: tecnica e linguaggio. Un'introduzione, Torino, Kaplan, 2011.

b) Uno tra i due seguenti titoli, a scelta dello studente: P. Bertetto (a cura di), Introduzione alla storia del cinema, Torino, Utet Libreria, 2012; D. Bordwell e K. Thompson, Storia del cinema. Un'introduzione, Milano, McGraw Hill, 2018 (esclusi i capitoli 18, 20, 23).

Il volume di Bordwell e Thompson è accessibile in versione ebook tramite il servizio Trova.

c) G. Carluccio, L. Malavasi, F. Villa (a cura di), Cinema. Percorsi storici e questioni teoriche, Roma, Carocci, 2015.

Le date dei volumi sono relative alla prima edizione. Vanno bene anche le edizioni successive.

Filmografia

Per ogni punto, il candidato è tenuto a conoscere almeno un film. Fanno eccezione i punti 1 e 11, relativi rispettivamente al cinema delle origini e alle avanguardie storiche, dove il candidato deve conoscere più film, tutti cortometraggi, e tutti reperibili su YouTube. Per quanto riguarda i lungometraggi, a parte i punti 4 e 19, dove non c’è alternativa, il candidato può scegliere liberamente tra i titoli indicati.

I film sono in parte reperibili su YouTube e su altri siti, e tutti visionabili presso la Mediateca di via S. Ottavio 50.

1) Il cinema delle origini – una dozzina di film a scelta tra: i fratelli Lumière, Georges Méliès, la scuola di Brighton, Edwin S. Porter, Emile Cohl, Winsor McCay.

2) Cinema muto europeo: Cabiria (G. Pastrone, 1914), La passione di Giovanna d'Arco (C.Th. Dreyer, 1928), Napoleon (A. Gance, 1928).

3) D.W. Griffith: Nascita di una nazione (1915) oppure Intolerance (1916).

4) Il gabinetto del dottor Caligari (R. Wiene, 1920).

5) Il documentario muto: The Battle of the Somme (G. Malins e J. McDowell, 1916), Nanook l'esquimese (R. Flaherty, 1922), Berlino, sinfonia di una grande città (W. Ruttmann, 1927), L’uomo con la macchina da presa (D. Vertov, 1929).

6) F.W. Murnau: Nosferatu (1922), L’ultimo uomo (1924), Faust (1926), Aurora (1927).

7) F. Lang: Il dottor Mabuse (1922), I nibelunghi (1924), Metropolis (1927), M, il mostro di Düsseldorf (1931).

8) Hollywood anni Venti: I quattro cavalieri dell’apocalisse (R. Ingram, 1921), Femmine folli (E. von Stroheim, 1922), Greed (E. von Stroheim, 1924), La grande parata (K. Vidor, 1925), Come vinsi la guerra (C. Bruckman e B. Keaton, 1926), La folla (K. Vidor, 1928), Il cameraman (C. Bruckman e B. Keaton, 1928).

9) C. Chaplin: Il monello (1921), La febbre dell’oro (1925), Tempi moderni (1936), Il grande dittatore (1940).

10) S.M. Ejzenštejn: Sciopero (1925), La corazzata Potëmkin (1925), Ottobre (1928), Il vecchio e il nuovo (1929).

11) Le avanguardie storiche: Opus I (W. Ruttmann, 1921), Retour à la raison (Man Ray, 1921), Ballet mécanique (F. Léger, 1924), Entr'acte (R. Clair, 1924), Diagonal Symphonie (V. Eggeling, 1925), Un chien andalou (L. Buñuel e S. Dalì, 1929).

12) Il documentario sonoro: L’uomo di Aran (R. Flaherty, 1934), Il trionfo della volontà (L. Reifenstahl, 1935), Primary (R. Drew, 1960), Chronique d’un été (E. Morin e J. Rouch, 1961).

13) Francia anni Trenta: L’Atalante (J. Vigo, 1934), Il bandito della Casbah (J. Duvivier, 1937), Il porto delle nebbie (M. Carné, 1938), Alba tragica (M. Carné, 1939)

14) J. Renoir: La cagna (1931), La grande illusione (1937), La regola del gioco (J. Renoir, 1939), Una gita in campagna (1946).

15) La Hollywood classica: Cappello a cilindro (M. Sandrich, 1935), Via col vento (V. Fleming, 1939), Il mago di Oz (V. Fleming, 1939), Casablanca (M. Curtiz, 1942).

16) J. Ford: Ombre rosse (1939), Furore (1940), Il massacro di Fort Apache (1948), Un uomo tranquillo (1952), Sentieri selvaggi (1956), L’uomo che uccide Liberty Valance (1962).

17) H. Hawks: Scarface (1932), Susanna! (1938), Il grande sonno (1946), Il fiume rosso (1948), Gli uomini preferiscono le bionde (1953), Un dollaro d’onore (1959).

18) A. Hitchcock: Notorious (1946), Nodo alla gola (1948), La finestra sul cortile (1954), Caccia al ladro (1955), La donna che visse due volte (1958), Intrigo internazionale (1959), Psyco (1960), Gli uccelli (1963).

19) Quarto potere (O. Welles, 1941).

20) Il neorealismo: Roma città aperta (R. Rossellini, 1945), Paisà (R. Rossellini, 1945), Germania anno zero (R. Rossellini), Ladri di biciclette (V. De Sica, 1948), La terra trema (L. Visconti, 1948), Umberto D. (V. De Sica, 1952).

21) Il cinema della modernità: Il posto delle fragole (I. Bergman, 1957), Pickpocket (R. Bresson, 1959), Hiroshima mon amour (A. Resnais, 1959), L’anno scorso a Marienbad (A. Resnais, 1961), Il fascino discreto della borghesia (L. Buñuel, 1972).

22) F. Truffaut: I quattrocento colpi (F. Truffaut, 1959), Jules e Jim (1961), Baci rubati (1968), Effetto notte (1973).

23) J.L. Godard: Fino all’ultimo respiro (1960), Questa è la mia vita (1962), Il disprezzo(1963), Bande à part (1964), Il bandito delle 11 (1965).

24) Le nouvelle vague europee: Cenere e diamanti (A. Wajda, 1958), L’infanzia di Ivan (A. Tarkovskij, 1962), Gioventù, amore e rabbia (T. Richardson, 1962), Il coltello nell’acqua (R. Polanksi, 1962), Il matrimonio di Maria Braun (R.W. Fassbinder, 1978).

25) F. Fellini: La dolce vita (1960), (1963), Amarcord (1973).  

26) M. Antonioni: L’avventura (1959), L’eclisse (1962), Blow-up (1966), Professione: reporter (1975).

27) La New Hollywood 1: Il laureato (M. Nichols, 1967), Gangster story (A. Penn, 1967), Easy Rider (D. Hopper, 1969).

28) La New Hollywood 2: Il mucchio selvaggio (S. Peckinpah, 1969), Il lungo addio (R. Altman, 1973), Taxi Driver (M. Scorsese, 1976), Io e Annie (W. Allen, 1977), Apocalypse Now (F.F. Coppola, 1979)

29) S. Kubrick: Orizzonti di gloria (1957), Il dr. Stranamore (1964), 2001: Odissea nello spazio (1968), Arancia meccanica (1971), Barry Lyndon (1975), Shining (1980), Full Metal Jacket (1987).

30) Gli anni Ottanta: I predatori dell’arca perduta (S. Spielberg, 1981), Blade Runner (R. Scott, 1982), Lo stato delle cose (W. Wenders, 1982), Velluto blu (D. Lynch, 1986).

 

Unicamente per gli studenti di Scienze della Comunicazione:

Bibliografia

a) R. Arnheim, Film come arte, tr. it., Milano, Feltrinelli, 1983.

b) B. Balázs, L'uomo visibile, tr. it., Torino, Lindau, 2008.

c) S.M. Ejzenštejn, Il montaggio, tr. it., Venezia, Marsilio, 2001.

d) S. Kracauer, Da Caligari a Hitler. Una storia psicologica del cinema tedesco, tr. it., Torino, Lindau, 2007.

Filmografia

  1. La corazzata Potëmkin (S.M. Ejzenštejn, 1925)
  2. La febbre dell'oro (C. Chaplin, 1925)
  3. Napoleone (A. Gance, 1927)
  4. Il cameraman (B. Keaton - C. Bruckman, 1926)
  5. La madre (V. Pudovkin, 1926)
  6. La passione di Giovanna d'Arco (C. Th. Dreyer, 1928)
  7. Ottobre (S.M. Ejzenstejn, 1928)
  8. L'uomo con la macchina da presa (D. Vertov, 1929)
  9. King Kong (M.C. Cooper, E.B. Schoedsack, 1933)
  10. L'uomo di Aran (R. Flaherty, 1934)
  11. Susanna (H. Hawks, 1938)
  12. Ombre rosse (J. Ford, 1939)
  13. La regola del gioco (J. Renoir, 1937)
  14. Aleksandr Nevskij (S.M. Ejzenštejn, 1938).
  15. Quarto potere (O. Welles, 1941)
  16. La finestra sul cortile (A. Hitchcock, 1954)
  17. Fiore d'equinozio (Y. Ozu, 1958)
  18. Fino all'ultimo respiro (J.L. Godard, 1960)
  19. L'avventura (M. Antonioni, 1960)
  20. 2001: Odissea nello spazio (S. Kubrick, 1968)




Inserire qui il testo in inglese (massimo 4000 caratteri). Non eliminare l’indicazione “English” tra le parentesi quadre; è necessaria per la creazione dell’etichetta di visualizzazione del testo in inglese. Una volta inseriti i testi eliminare queste indicazioni in modo che non risultino visibili agli studenti.



Oggetto:

Note


Gli studenti e le studentesse che intendono frequentare il corso in presenza devono prenotarsi attraverso il servizio "student booking", che trovano nella loro app MyUnito.


Inserire qui il testo in inglese (massimo 4000 caratteri). Non eliminare l’indicazione “English” tra le parentesi quadre; è necessaria per la creazione dell’etichetta di visualizzazione del testo in inglese. Una volta inseriti i testi eliminare queste indicazioni in modo che non risultino visibili agli studenti.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 03/02/2021 09:01

Non cliccare qui!